Attività clinica

La Struttura Complessa Oncologia ed Ematologia oncologica svolge attività di assistenza ambulatoriale e di ricovero per i pazienti affetti da neoplasie solide ed ematologiche. Attraverso l’attività coordinata del Centro Accoglienza e Servizi – CAS- la discussione multidisciplinare dei casi – GIC- l’uso integrato del Day Hospital e del reparto di degenza ordinaria è possibile la gestione adeguata delle terapie oncologiche, degli iter diagnostici complessi e di tutte le condizioni patologiche associate alla malattia tumorale o al trattamento. La Radioterapia Oncologica, dotata di un servizio di Tomoterapia, consente l’integrazione delle terapie mediche con la terapia radiante e rende possibile un continuo confronto tra i medici delle due specialità

Progetti Innovativi

La struttura effettua attività di ricerca clinica collaborando a studi clinici multicentrici, randomizzati di fase II e III, di fase IV e osservazionali. Attualmente sono attivi 8 studi clinici, svolti in collaborazione con l’Ufficio Studi Clinici della DMP. Inoltre, è partner del Progetto 5000Genomi@VDA, nella conduzione dello studio clinico osservazionale ONCOGENOMIC. Questo studio si propone di arruolare circa 800 pazienti affetti da patologia tumorale per la profilazione di Whole Genome Sequencing (WGS) sia del tessuto tumorale sia del tessuto sano (germline). Infine, è attivo un progetto biennale di avvicinamento Ospedale – Territorio: “Cure Palliative Simultanee nel paziente Oncologico in cure attive”, che si propone di implementare presso l’ospedale Parini un servizio di Cure Palliative Simultanee che possa fungere da ponte fra l’assistenza ospedaliera e l’assistenza territoriale di cure palliative e di valutare nel tempo l’utilità del servizio con il monitoraggio di specifici indicatori. Finanziato dalla Rete Oncologica del Piemonte e Valle d’Aosta e dalla Fondazione Oncologica Valdostana è attivo da settembre 2022 con la collaborazione dei medici palliativisti della Associazione Onlus Casainsieme.

Attività scientifica
e ricerca

Presso la Struttura sono condotti studi clinici autonomi e in collaborazione con istituzioni e gruppi cooperativi nazionali e internazionali. Sono oggetto di studio modalità terapeutiche innovative e nuovi farmaci, non ancora registrati per l’uso convenzionale. Le sperimentazioni costituiscono una valida opportunità di cura per i pazienti oncologici oltre che uno strumento fondamentale per il miglioramento complessivo delle conoscenze. Tuttavia non tutte le condizioni cliniche sono suscettibili di trattamenti sperimentali. Inoltre, come ogni trattamento farmacologico, è insito un rischio di tossicità e di fallimento. Saranno quindi i medici della struttura che, quando lo ritengono opportuno, presenteranno al paziente la possibilità di essere inseriti negli studi clinici

Attività sul
territorio

La Struttura Complessa di Oncologia mette a disposizione dei pazienti affetti da neoplasie solide ed ematologiche le migliori possibilità diagnostiche e terapeutiche disponibili, attraverso la stretta collaborazione con le altre strutture dell’Ospedale, con i centri afferenti alla Rete Oncologica del Piemonte e della Valle d’Aosta e con i Centri nazionali e internazionali di riferimento.

Certificazioni e
partnership

La Struttura appartiene alla Rete Oncologica del Piemonte e della Valle d’Aosta ed è impegnata in un avanzato processo di integrazione e condivisione con i centri afferenti alla rete. Aderisce a studi clinici multicentrici nazionali e internazionali relativi alle principali neoplasie. Oggi è possibile effettuare presso la nostra Struttura tutte le terapie oncologiche considerate convenzionali. Attraverso riunioni settimanali i medici definiscono e aggiornano le linee guida interne per ogni patologia oncologica, discutono i casi di maggiore complessità e, quando necessario, si confrontano con gli specialisti dei principali centri oncologici esterni. Anche nelle condizioni in cui non vi sia l’indicazione ad eseguire trattamenti antineoplastici, il paziente viene seguito per il controllo dei sintomi e per una gestione adeguata della fase terminale della vita. La Struttura Semplice di Cure Palliative è strettamente integrata con il resto dell’équipe al fine di garantire una assoluta continuità terapeutica durante tutte le fasi della malattia. La collaborazione con alcune associazioni di volontariato è elemento di grande importanza e costituisce un supporto aggiuntivo per i pazienti.