Attività clinica e di prevenzione

L’attività clinica spazia dal trattamento del Disturbo da Uso di farmaci/sostanze (classiche o Nuove Sostanze Psicoattive) al Disturbo da Uso di Alcool, al Disturbo da Gioco d’Azzardo, alle dipendenze “sine substantia” (internet, social, sesso etc.) fino alla promozione alla salute e alla prevenzione dell’uso. I precorsi vengono individualizzati e adattati alla specifica fascia di età dell’utenza (sin dalla minore età), includendo nell’assistenza familiari o caregiver.
Vengono presi in carico in toto pazienti con comorbidità psichiatriche (“doppie diagnosi”) e praticati i trattamenti più aggiornati dal punto di vista scientifico (farmacologici, medici, psicologici). La formazione continua, oltre alla disponibilità della testistica più aggiornata, consente al personale di screenare e fare diagnosi complesse secondo DSM-5 TR.

Progetti innovativi e Tecnologie

Tre sono i progetti altamente innovativi dal punto di vista tecnologico in fase di partenza:

1) è attualmente in dotazione al Servizio uno Stimolatore Magnetico Transcranico, strumento all’avanguardia per il trattamento delle dipendenze patologiche e di molti disturbi psichiatrici (Depressione resistente, Depressione con ansia, OCD) e neurologici, con cui inizierà una sperimentazione su pazienti con Disturbo da Uso di Cocaina e Disturbo da Gioco d’Azzardo.

Tale strumentazione, disponibile in uno sparuto numero di centri pubblici in Italia, diventerà un trattamento routinario a disposizione dell’utenza;

2) la Video Game Therapy (VGT) consiste nell’utilizzo terapeutico di videogiochi in sessioni di gioco controllate alla presenza di una psicoterapeuta appositamente formato. Tale forma innovativa di trattamento verrà messa a disposizione dell’utenza in special modo, anche se non esclusivamente, giovanile e consentirà un più facile avvicinamento ad una popolazione difficile da intercettare e trattare con i consueti strumenti clinici;

3) apertura del Centro Youngle in Valle d’Aosta, progetto finanziato dal Ministero della Salute che mira a intercettare il disagio giovanile e che prevede l’apertura di pagine e profili sui social media (Facebook, YouTube, Instagram), con ascolto e counseling rivolto ad adolescenti e gestito da adolescenti (peer education) con la supervisione di psicoterapeuti, educatori ed esperti di comunicazione.

Metodo di Lavoro

Biologia Molecolare (oncologica e virologica). In fase di acquisizione Liquido-massa (LC-MS/MS) dotata di performance superiori a quelle di altri sistemi analitici: la quantificazione ematica del farmaco non è inficiata dal dosaggio dei relativi metaboliti inattivi (dosaggio immunosoppressori).

Attività sul territorio

Il Servizio ha due sedi distaccate a Châtillon e Donnas dove viene svolta parte dell’attività clinica.

Certificazioni e
partnership

Il SerD è sede di attività di tirocinio per Medici di Medicina Generale in formazione, Infermieri, Psicologi ed Assistenti Sociali tirocinanti in virtù di convenzioni attive con i rispettivi Enti formativi.

Il Servizio, essendo il centro di riferimento regionale per le dipendenze patologiche, dialoga e collabora con Enti pubblici e privati nell’ambito della prevenzione e di progetti di intervento.

FORMAZIONE

Interesse del Servizio è di fornire opportunità formative basate sull’attuale contesto sociale, onde rispondere in modo adeguato ai bisogni della collettività. Particolare attenzione è posta alla comunicazione digitale in sanità e all’utilizzo dei canali social per la comunicazione con l’utenza giovanile.

Dipartimenti